PSC Scandiano. Nuovo modello di piano strutturale comunale

Anno: 2009 (adottato)
Committente: Comune di Scandiano
Tipo di commessa: consulenza

Responsabile Scientifico
Oliva Federico Giovanni Battista

Gruppo di Ricerca
Galuzzi Paolo e Vitillo Piergiorgio

Gruppo di Lavoro
labURB con Doni Matteo, Fiorillo Giuseppe, Solero Elena, Troglio Elisabetta


Il PSC propone una visione di Scandiano come “città da abitare”, articolando rispetto a questa immagine differenti strategie: turismo come risorsa economica, storia e paesaggio quali valori collettivi, riqualificazione della città esistente, potenziamento del sistema dei servizi.

In particolare, il modello di PSC proposto risulta:

- innovativo/ideogrammatico: propone alternative localizzative e scenari di riferimento, ribadendo anche a livello grafico il fondamentale carattere strutturale, e quindi non conformativo, dei diritti proprietari, del modello di piano proposto;
- efficace ed equo: propone un’attuazione prevalentemente non espropriativa applicando la perequazione sulla base delle effettive e reali risorse pubbliche e disponibilità economiche private;
- sostenibile: limita il consumo di suolo non compromesso, privilegiando le trasformazioni interne e/o marginali ai tessuti urbani;
- programmatico e flessibile: non prescrittivo, non assegna edificabilità e quindi non conferisce diritti (assegnati dai POC); definisce il quadro generale, il telaio essenziale della struttura urbana e territoriale, lasciando al POC massima elasticità attuativa.