ARS Lab - Architettura Risorse Strategie / Architecture Resources Strategies

Ambito tematico DAStU

Architettura: tipi, forme, spazi

Tipologia struttura

Laboratorio


Responsabile

Ilaria Valente

Personale docente

Marco Biraghi, Andrea Di Franco, Alessandro Rocca, Luigi Spinelli, Andrea Gritti, Marco Bovati, Barbara Coppetti, Antonella Bruzzese

Assegnisti

Andrea Oldani

Dottorandi

Arian Heidari Afshari, Sandra Maglio, Mauro Marinelli, Alessandro Raffa, Elena Scattolini, Alisia Tognon, Claudia Zanda

Altri collaboratori

Cassandra Cozza, Chiara Toscani, Guido Morpurgo, Annalisa de Curtis, Elena Fontanella, Giulia Setti, Sara Impera


Contatti

E-mail del responsabile

ilaria.valente(at)polimi.it
http://www.recycleitaly.it/

Temi di ricerca

I mutati paradigmi dell’urbanizzazione impongono di ripensare le relazioni tra strategie progettuali e risorse architettoniche, urbane e ambientali. Non è più possibile prescindere da esigenze di riuso e riciclo di tessuti, reti e manufatti, ma allo stesso tempo è ancora urgente l’individuazione di modelli capaci di valorizzare le risorse più fragili (gli spazi pubblici nelle periferie urbane, i suoli agricoli interclusi nei processi di omologazione insediativa, gli scarti e i residui dell’infrastruttuazione territoriale). In questa prospettiva ARS Lab dedica studi e ricerche al riconoscimento del corretto rapporto con le risorse esistenti (in primo luogo energetiche e ambientali) e potenziali (in particolare le forme stratificate dell’ambiente costruito) e all’ampliamento di senso della nozione di strategia progettuale. ARS Lab si propone di rinnovare la pratica del progetto architettonico e urbano riaffermandone i contenuti “forti” (etici e civili) ma allo stesso tempo rivelando le opportunità offerte dalle relazioni “deboli” che costituiscono la cifra distintiva dei contesti contemporanei, spesso incoerenti e indecifrabili per la coesistenza di fattori di obsolescenza, permanenza e mutazione. In questa prospettiva ARS Lab intende offrire uno specifico contributo per la restituzione al progetto di architettura di un ruolo di regia nei processi di riforma dello spazio abitato.

Competenze

L’unità di ricerca è costituita da professori, ricercatori, dottorandi, assegnisti e docenti a contratto del DAStU esperti in composizione architettonica e urbana. Questa scelta intende sottolineare la centralità del progetto di architettura come operatore logico-operazionale privilegiato dell’orizzonte di ricerca assunto.
All’interno del gruppo di ricerca i membri vantano specifiche conoscenze che articolano questo orizzonte tematico. Si va da quelle in materia di progetto urbano e territoriale, a quelle relative all’architettura del paesaggio, dalle discipline tecnologico-costruttive a quelle energetico-ambientali, dalla storia e dalla critica architettonica alla tutela, conservazione e valorizzazione del patrimonio costruito.
L’ampiezza di competenze espresse consente ai componenti del gruppo di ricerca di stabilire relazioni coerenti con esperti d altri saperi e discipline e di formalizzare questa varietà di approccio attraverso periodici momenti di confronto pubblico (tramite la promozione di mostre e convegni, workshop e seminari, pubblicazioni a stampa).

Legami/accordi/relazioni stabili con altre unità o partner esterni

L’unità di ricerca ha relazioni con i costituendi Laboratori Open City (diretto da Guya Bertelli) e Urban Hybridization (diretto da Fabrizio Zanni).
A partire da quell’esperienza e dalle più recenti attività svolte dai proponenti di ARS Lab si ritengono consolidate le relazioni internazionali con le seguenti sedi: Arc Usi Ch Mendrisio, ENSA Paris Belleville, Paris Val de Seine, Marseille, ETSA Barcellona, Vallés, Pamplona, UA Lisboa, TU Berlin, Uni Maastricht, Uni Liège, WSA Cardiff, UC London - The Bartlett SA, UTE Quito, Cept Uni Ahmedabad.
Sul versante dei partner di ricerca a livello nazionale valgono principalmente le relazioni stabilite con le sedi coinvolte nel Prin Re-cycle Italy (IUAV, Uni Sapienza Roma, Uni TN, PoliTo, UniGe, Uni Pa, Uni Cam, Uni ChPe, Uni Na, Uni Rc). Le relazioni con queste sedi universitarie si sono ulteriormente consolidate attraverso la partecipazioni di alcuni membri del costituendo laboratorio nella rete istituita per la promozione del seminario itinerante di progettazione Villard de Honnencourt.
Sul versante delle relazioni istituzionali va ricordato l’assidua attività di partnerariato con istituti di ricerca e promozione della cultura architettonica quali la Triennale di Milano e il MAXII di Roma, con enti locali quali il Comune di Milano, o organizzazioni di settore e associazioni di categoria quali ANCE e Confindustria.

Reti di ricerca italiane o internazionali

PRIN Re-cycle Italy, Emuve+

Progetti di ricerca in corso o conclusi

PRIN Re-cycle Italy – Nuovi cicli di vita per le architetture e le infrastrutture della città e del paesaggio

Altre attività

  • Progetto di riciclo e infrastrutturazione del territorio. Selezione Manutenzione Nuovi Modelli” – Milano, Aula Rogers, 26, 27 febbraio 2015 e le connesse esposizioni “Cartoline dai territori infrastrutturati” e “mAppe iconografiche de territori abbandonati”.
  • Mediterranean Style – Architectural tradition and geographical translation – edizioni 2014 e 2015, Piacenza, Campus Arata, 23-28 giugno 2014, 22-27 giugno 2015
  • Convegno “Industria nel Parco. Architettura Energia Paesaggio” – Milano, aula Gamma, 20 gennaio 2014 e parallela mostra “Fabbrica e Natura. Il caso di Nera Montoro tra energia e paesaggio” esito del programma di ricerca affidato da Italeaf s.p.a e Terni Research al Dastu
  • Paesaggi strategici e campi di Battaglia – tappa conclusiva della 15 edizione del Seminario di Progettazione Itinerante Villard, Dalmine/Milano 11-13 giugno 2014
  • International PhD Summer School - Bergamo, edizione 2008, 2009, 2010 e 2011, “Progetti, Strategie, Ricerche per la Città Contemporanea”, “Premio Bergamo di Architettura”