Ricerche / Convenzioni

 Contenuti della commessa
Fase 1. Raccolta, sistematizzazione e selezione dei materiali conoscitivi attinenti a piani e programmi, anche di settore, che abbiano ricadute concrete sui caratteri strutturali del paesaggio rurale nei comuni che costituiscono l’Osservatorio. Proposta e definizione metodologica, temporale, logistica del processo interattivo che dovrà contribuire alla definizione della “carta” anche mediante la realizzazione di interviste mirate a testimoni privilegiati scelti in accordo tra le parti;
Fase 2. Conduzione del percorso interativo con i soggetti istituzionali, sociali ed economici, strutturando e alimentando la discussione allargata mediante la produzione del materiale che si renderà utile all’approfondimento delle tematiche trattate;
Fase 3. Sintesi degli elementi di conoscenza, emersi e selezionati nelle prime due fasi, al fine di poter realizzare la “carta” e un rapporto finale e documentazione per la promozione turistico fruitiva del paesaggio rurale;


Innovatività dell’attività prevista / motivi di interesse
La consulenza si inserisce nel più esteso quadro del programma tematico sviluppato dal gruppo di lavoro negli ultimi anni legato al trattamento, in termini di interpretazione e progetto territoriale, dell’insediamento rurale. In particolare il “prodotto” concordato con la committenza è entrato, come accenno di possibili sviluppi, nella normativa del Piano Strutturale Comunale di Fiorenzuola d’Arda. Qui viene riproposta la possibilità di costruire una immagine sintetica dei valori territoriali presenti nel territorio di indagine a partire da una selezione del molto materiale analitico attualmente disponibile nel territorio. Selezione che verrà “guidata” da un ristretto insieme di testimoni privilegiati con i quali in gruppo di lavoro estrarrà gli elementi significativi di struttura territoriale al fine di individuare gli elementi costitutivi del paesaggio locale. Tali elementi verranno poi sottoposti a verifica e prova mettendo in campo alcune azioni di tipo interattivo con la società insediata. In particolare saranno oggetto di relazione le istituzioni, la complessa rete dei consorzi e associazioni istituzionali che agiscono sul territorio, i portatori di interesse strutturati, in particolare quelli che compongono la filiera produttiva agricola. L’ipotesi è di poter restituire una immagine di “statuto” che alluda, in rapporto a quanto la committenza vorrà approfondire, al progetto dell’insediamento rurale, comprendendo nell’insediamento anche le attività della produzione agraria e gli elementi di paesaggio significativi che le pratiche colturali determinano. Si segnala che la consulenza viene affidata al Politecnico da una libera associazione di soggetti plurimi, istituzionali, d’impresa e delle associazioni culturali e ambientali, in accordo con il GAL locale. Dalla configurazione della committenza nasce un interesse specifico per la promozione di un territorio a forti caratteri rurali che chiede, in differenti occasioni, l’istituzione di una relazione attiva tra città e campagna, soprattutto attraverso la qualificazione della produzione agraria, l’istituzione di filiere corte tra produzione e consumo di beni alimentari, la collaborazione tra le politiche agricole, regionali e comunitarie, con le politiche locali, il miglioramento delle relazioni tra i differenti soggetti, istituzionali e non, che agiscono sul territorio.  
Parole chiave. insediamento rurale, sviluppo locale, statuto di luogo.