Sharing Cities

Tipologia finanziamento e durata: Horizon 2020 / dal 2016 al 2020
Responsabile scientifico: Eugenio Morello
con Andrea Arcidiacono, Barbara Piga, Giuseppe Salvia, Cecilia Chiarini, Irene Vegetti
Struttura di ricerca: Laboratorio di Simulazione Urbana Fausto Curti

News

www.milano.sharingcities.it
www.sharingcities.eu

Descrizione del progetto

Cos’è Sharing Cities?
Il progetto 'lighthouse' Sharing Cities è un’iniziativa di 35 partner che operano nelle e per le città provenienti da industria, università e ONG per sviluppare soluzioni innovative e integrate verso la realizzazione della smart city. Milano è una delle tre città ‘faro’ – insieme a Londra e Lisbona - dove sarà implementata l’infrastrutturazione fisica per la città smart, la piattaforma urbana digitale e nuove soluzioni di servizi che emergeranno da un processo di progettazione collaborativa con le comunità locali. Le misure implementate rappresenteranno modelli replicabili per le città follower e non solo.
In particolare, nel distretto pilota di Porta Romana/Vettabbia saranno riqualificati edifici, implementati servizi di mobilità elettrica e verranno installati sistemi di gestione energetica, lampioni intelligenti e una piattaforma di condivisione dati per promuovere i comportamenti virtuosi in materia di pratiche di condivisione. Sharing Cities è finanziata dal programma H2020 dell’Unione Europea con 24 milioni di € e mira a innescare 500 milioni di investimenti impegnando oltre 100 Comuni in tutta Europa.

Il Co-Design per Sharing Cities
Sharing Cities si apre all’ascolto e alla partecipazione di tutti gli interessati, stimolando processi di co-design, cioè di progettazione partecipata e collaborativa. Il gruppo di lavoro “People” coinvolgerà i cittadini della zona pilota e altri attori (aziende, associazioni) interessati ad immaginare una serie di nuovi servizi urbani condivisi che rispondano alle esigenze delle comunità del distretto, negli ambiti fondamentali della vita quotidiana, quali mobilità, energia e comunità.
Nello specifico, le attività mirano a:
•    Immaginare nuovi servizi urbani smart per favorire la condivisione nel distretto
•    Immaginare il condominio 2.0 del futuro che, a partire dalle condizioni dei condomini milanesi esistenti, miri a raggiungere alte prestazioni energetiche e integrare servizi innovativi di condivisione.
•    Co-Progettare un servizio di car-sharing di condominio per promuovere soluzioni di mobilità in condivisione alla scala dell'edificio.
•    Co-progettare la visione per la città del futuro, a partire dai servizi e le attività per il nuovo Smart City Lab che verrà realizzato dal Comune di Milano in via Ripamonti 88.

Network

Le attività di co-design sono gestite dal Politecnico di Milano, Dipartimento di Architettura e Studi Urbani, in collaborazione con Poliedra, TEICOS Group e Legambiente.
Per un elenco completo dei partner coinvolti nel progetto, fare riferimento al sito di progetto www.sharingcities.eu

Impatto ed esiti

Il co-design ha come obiettivo la progettazione di nuovi servizi urbani per la città in condivisione, con l’approfondimento dei requisiti e delle caratteristiche per un eco-sistema milanese in grado di promuovere il paradigma della Sharing City.

Documenti e materiali

Si prega di far riferimento al sito di progetto www.milano.sharingcities.it dove vengono caricati gli aggiornamenti del progetto.