Cambiamenti climatici e territorio. Linee guida e proposte operative della Città Metropolitana di Milano: Azioni pilota su quattro Zone Omogenee

Tipologia finanziamento e durata: Fondazione Cariplo, extrabando "Progetti territoriali della Città di Milano e provincia"
Responsabili scientifici: Eugenio Morello, Francesco Musco - IUAV
Laboratorio di ricerca: LABSIMURB - Laboratorio di Simulazione Urbana ‘Fausto Curti’

Descrizione del progetto

Costruzione di una roadmap verso la redazione di un piano clima per la Città Metropolitana di Milano. Il lavoro avrà l’obiettivo di allineare il contesto locale della CMM al dibattito internazionale e ai nuovi temi della pianificazione climatica integrata alla pianificazione territoriale e spaziale e perseguire i target di riduzione delle emissioni di gas serra e di risposta all’adattamento già stabiliti a livello internazionale.

Nello specifico, a partire dall’esperienza pianificatoria della CMM e dal capitale tecnico sui temi proposti, lo studio si prefigge di:
(1) portare conoscenza e trasferire i temi del cambiamento climatico all'interno delle pratiche pianificatorie locali, rileggendo strumenti e piani nell’ottica della resilienza territoriale;
(2) comunicare e disseminare le sfide dei cambiamenti climatici alle popolazioni locali, definendo una strategia di comunicazione;
(3) affrontare le sfide spaziali (pianificazione del territorio) e climatiche (pianificazione ambientale) in maniera integrata con obiettivi di efficacia.

Network

CAPOFILA \ Città Metropolitana di Milano, Area Ambiente e Area Territorio (CMM)
PARTNER 1 \ Politecnico di Milano, Dipartimento di Architettura e Studi Urbani (POLIMI)
PARTNER 2 \ Università Iuav di Venezia, Planning&Climate Change Lab (IUAV)
SUPPORTER 1 \ Agenzia Mobilità Ambiente e Territorio (AMAT)
SUPPORTER 2 \ CAP Holding
SUPPORTER 3 \ Assolombarda

Impatto ed esiti

Risultati tangibili del progetto saranno principalmente di due tipi:

1. Un report finale contenente lo studio istruttorio alla redazione del piano clima ed energia per la CMM applicato inizialmente ai Comuni delle quattro zone omogenee, utile anche a integrare i temi trattati all’interno del futuro Piano Territoriale Metropolitano. Nel report saranno riportati: il quadro conoscitivo in materia di mitigazione e adattamento; la definizione del profilo climatico locale con gli scenari futuri; la strategia complessiva e di aggregazione inter-comunale; la tassonomia delle azioni previste e specifiche sulle aree pilota afferenti a quattro diverse zone omogenee;

2. Attività di disseminazione, ovvero formazione al personale tecnico, sensibilizzazione rivolta ai cittadini e agli attori locali in senso lato, mediante eventi pubblici e forum dedicati. Inoltre, verrà definita una strategia comunicativa dei temi del cambiamento climatico sul territorio.