UHRG - Urban Hybridization - Prospettive ibride sul progetto contemporaneo

Ambito tematico DAStU

Architettura: tipi, forme, spazi

Tipologia struttura

Unità di ricerca

Responsabile

Fabrizio Zanni

Personale docente

Andrea di Franco

Altri collaboratori

Lorenzo Giacomini, Luc Lévesque, Francesco de Bernardi, Lara Magnati, Mickeal Milocco, Paolo Scarso, Cinzia Maggi, Andrea Lanfranchi, Riccardo Lupo

Contatti

 

Sede

Campus Leonardo, Via Bonardi 3, Edificio 12, IV piano

E-mail del responsabile

fabrizio.zanni(at)polimi.it

http://www.urbanhybridization.net

Temi di ricerca

L'Unità di ricerca affronta, dal punto di vista teorico-metodologico e dal punto di vita di un progetto sperimentale applicato a casi di studio esemplari, il tema della progettazione architettonica e urbana interpretato attraverso il carattere di ibridazione. L'esplorazione di nuovi "operatori teorici" intende individuare strumenti attraverso cui "aggredire" la condizione urbana contemporanea individuando modalità di rottura della logica riproduttiva dello spazio urbano. Una serie di concetti-chiave specificano l’ambito di lavoro. Il concetto di limite è ad esempio insito nel significato originario e fondativo di confine o soglia di definizione del rapporto tra urbano e infrastruttura. Anche il concetto di suolo sembra avere una particolare importanza in questo contesto. Lavoriamo attorno al concetto di "paesaggio ibrido" in grado di esprimere l’iper-complessità di forme, concrezioni, combinazioni apparentemente inestricabili e frammentarie riuscendo anche a evidenziarne le interessanti e nascoste potenzialità di positiva modificazione. Strumenti di generazione e modificazione del rapporto architettura-paesaggio-territorio sono infine i concetti ibridi di “piega”, “spugna” (urban sponge p. es.), “poro/porosità” che interpretano diversamente il rapporto morfologia urbana/tipologia insediativa.

Competenze

Alcuni temi di lavoro:

  • Ibridazione dei grandi insiemi morfo-tipologici della città diffusa:
  • Ibridazione dei grandi shopping mall verso una densificazione per nodi della città diffusa
  • Ibridazione dei tessuti residenziali a bassa densità verso una riconfigurazione del rapporto tra spazio edificato e territorio
  • Ibridazione degli insiemi industriali dismessi nella città diffusa
  • Ibridazione degli spazi dell’infrastruttura
  • Per una ridefinizione morfo-tipologica dei nodi infrastrutturali
  • Ibridazione e riscatto dei “terrain vagues” dislocati lungo gli assi infrastrutturali
  • Infrastruttura come rovina contemporanea;
  • Ibridazione degli spazi in-between tra la città consolidata e la città diffusa
  • Inoltre, il laboratorio intrattiene collaborazioni internazionali.

Legami/accordi/relazioni stabili con altre unità o partner esterni

University of Oxford, prof. Michele Acuto;  Institutul de Arhitectura, Chisinau, Moldova, Anatolie Gordeev; Witya Pittungnapoo, Phitsanulok, Thailand; Arch. Sara Kamalvand, Toronto, Canada; IMMdesignLab, ABC, Politecnico di Milano, prof. Massimo Tadi, Immaginoteca  studio, Paris, France, Francesco Cinglolani

Progetti di ricerca in corso o conclusi

Ultralight Design Strategies An innovative network of Sustainable Service Stations for Cyclists in the metro Milan area - S.S.S.C.©,  Milano 2014/15; Strategies in Urban Hybridization, collaborazione con IMMDesignlab AN International design laboratory for urban sustainability  Dip.to ABC, in corso; Re-cycle Italy ricerca PRIN, in corso.

Altre attività

Hybridization Design Strategies in Architecture and Urban Design, Seminario DAStU, Spazio Aperto Nave, Ottobre –Novembre 2014; “Hybrid Haead!” International web-conference 22 Ottobre 2012; Keywords / Places - Concepts and Places of Contemporary Design" Seminario, 18 Ottobre 2011, Spazio Aperto Nave.